SICUREZZA


 Anno scolastico 2016-17
DISPOSIZIONI PER I DOCENTI, IL PERSONALE ATA E GLI ALUNNI
In ordine all'utilizzo in sicurezza degli ambienti scolastici, da parte dei Docenti, del Personale e degli Alunni, si riportano di seguito le disposizioni da seguire scrupolosamente: ,
1. Familiarizzare con i nuovi ambienti per acquisire le necessarie precauzioni nell'utilizzo dei locali, facendo particolare attenzione ad eventuali criticità presenti che dovranno essere prontamente comunicate al Dirigente Scolastico.
2. Informare gli alunni circa il piano di esodo presente nell'edificio scolastico. In particolare istruire gli alunni sulle vie di fuga, sull'ordine di evacuazione e sui punti di raccolta esterni.
3. Istruire gli alunni circa le norme comportamentali da tenere in caso di Emergenza (Terremoto, Incendio, Primo Soccorso ...).
4. Accertarsi che la disposizione degli arredi (scrivanie, banchi, sedie, armadi...) nelle classi e negli uffici non intralci l'esodo in caso di evacuazione;
5. Acquisire immediata conoscenza circa l’ubicazione degli estintori e dei presidi di Primo Soccorso;
6. Informarsi sull'ubicazione dei Telefoni fissi da utilizzare in caso di emergenza.

OBBLIGO DI VIGILANZA

Si ricorda che tutto il personale scolastico, in particolare i docenti, in considerazione del ruolo assunto, è tenuto all’obbligo di vigilanza a tutela della integrità fisica dell’alunno. Dalla posizione di vigilanza derivano gli obblighi di impedire che la integrità fisica dell’alunno sia lesa da situazioni di pericolo o da condotte pericolose dello stesso alunno o di suoi compagni.

La giurisprudenza, sia civile sia penale, ha avuto modo di affrontare ripetutamente la violazione agli obblighi di vigilanza con riferimento a situazioni di pericolo esterne, non adeguatamente affrontate dagli insegnanti.

Nei casi in cui da una situazione di pericolo prevedibile e prevenibile derivi danno all’alunno l’insegnante potrà essere chiamato a rispondere per aver violato l’obbligo di vigilanza a lui imposto in sostituzione ai genitori.

Riportiamo le fondamentali disposizioni normative del Codice Civile inerenti alla responsabilità civile extracontrattuale:

art. 2047 c.c. “ in caso di danno cagionato da persona incapace di intendere e volere, il risarcimento è dovuto da chi è tenuto alla sorveglianza dell’incapace, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto”.

art. 2048 c.c. “i precettori e coloro che insegnano un mestiere o un’arte sono responsabili del danno cagionato dal fatto illecito dei loro allievi e apprendisti nel tempo in cui sono sotto la vigilanza. Le persone indicate dal comma precedente sono liberate da responsabilità soltanto se provano di non aver potuto impedire il fatto.”

COME CONTATTARE I SOCCORSI

L'efficacia di una chiamata di soccorso dipende soprattutto dalle informazioni che questa contiene e che possono permettere ai soccorritori di intervenire nel modo più idoneo. Ecco, ad esempio, quali le cose da dire in una chiamata di soccorso:

1.  Descrizione del tipo di Incidente (incendio, esplosione, ecc.);

2.  Entità dell’incidente (ha coinvolto un’aula, la biblioteca, ecc.);

3.  Luogo dell’incidente (via, numero civico, città e, se possibile, il percorso per raggiungerlo);

4.  Presenza di feriti.

NUMERI UTILI

CARABINIERI

112

VIGILI DEL FUOCO

115

POLIZIA

113

PRONTO SOCCORSO

118

Si riportano di seguito il testo del D.M. 81/2008 ed i principali documenti con la modulistica predisposta per il corrente anno scolastico.

DLgs81_08_integratoDLgs106_09 

Organigramma sicurezza a.s.2016-17 

Compiti del personale incaricato 

Incaricati osservanza divieto di fumo 

Disposizioni al personale scolastico

Disposizioni e numeri di telefono utili

ANNO SCOLASTICO 2016/17

PIANO DI EMERGENZA SEDE CENTRALE RISTORI 2016/17

PIANO DI ESODO SEDE CENTRALE RISTORI 2016/17



DVR PARTE GENERALE 2016.

DVR SEDE CENTRALE 2016.

DVR SEDE PLESSO DURANTE 2016. 

PIANO DI EMERGENZA RISTORI CENTRALE 2016.

PIANO DI EMERGENZA RISTORI SUCCURSALE DURANTE 2016.

OPUSCOLO INFORMATIVO DLGS 81 08 

La movimentazione manuale dei carichi 

Vademecum dello studente SCUOLA PRIMARIA.

Vademecum dello studente SCUOLA SECONDARIA.

PROCEDURA PER LE SEGNALAZIONI DEI LAVORATORI.


Anno scolastico 2015-16